Sono nato a Messina il 9 ottobre 1965 in una famiglia modesta per quel che riguardava i soldi e gli agi in genere, ma ricchissima in tema di valori, moralità e principi trasmessi con rigore ed amore dai miei due splendidi genitori.L’infanzia è volata via molto velocemente, come spesso avviene,  ma è stata caratterizzata da ricordi forti ed intensi che ancora oggi mi porto nel cuore.
Trasportato dalla mia passione per il calcio e da un forte senso di equilibrio ed imparzialità, nel 1982 superai gli esami di abilitazione e divenni arbitro FIGC, ente nel quale rimasi tesserato per 9 anni.
Quelli furono anni intensi nei quali mi dividevo tra lo studio, gli arbitraggi e l’aiutare mio padre a portare avanti l’attività di famiglia, una piccola edicola a Contesse che egli gestiva. Ogni giorno era difficile coniugare il tutto ed in particolar modo lo studio che richiedeva concentrazione ed impegno ma personalmente ho sempre amato le sfide  e per natura sono anche parecchio testardo, cosa che certamente mi ha aiutato ad andare avanti studiando con discreto profitto, cercando di prendere “il buone delle cose” così nella scuola come nella vita in genere.
Gli studi mi hanno portato a conseguire nel 1984 il diploma di Geometra presso l’Istituto  Tecnico Minutoli.
Dopo l’estate, nel settembre del 1984, ho iniziato a fare praticantato, ovviamente non retribuito, presso alcune imprese e tecnici della città.  
Questo però riuscì a farlo per appena un anno in quanto non potevo permettermi di andare avanti senza alcuna fonte di reddito, quindi nel settembre del 1985 quando avevo 20 anni, ho messo in soffitta  la mia indole fantasiosa e creativa iniziando a collaborare con l’agenzia di distribuzione del mio omonimo cugino e continuando nel contempo a dare una mano in edicola fino al 1989.
Dal 1986 al 1992, nei mesi estivi, continuavo a darmi da fare nella rivendita di tabacchi N° 201 presso lo stabilimento balneare “Lido del Tirreno”.
Nonostante le soddisfazioni ricevute dalle esperienze lavorative trascorse, nel 1988, dalla mia soffitta sentivo forte il richiamo e la voglia di fantasia e creatività, cosicché  ho ripreso a fare quello per cui avevo studiato, iniziando una collaborazione intensa con l’ingegnere V. Benecchi, per il quale espletai mansioni tecniche, grafiche e contabili, collaborando ad innumerevoli progetti per varie amministrazioni della Provincia di Messina. Contemporaneamente ero area manager per la Sicilia e la Calabria della “ASTECO industria” di Pomezia (RM)  e mi occupavo di promuovere i chioschi metallici di loro produzione.
Nel febbraio del 1993 sono stato assunto dalla ditta Millo Salvatore sas, per la quale ho contribuito con tutto me stesso allo sviluppo delloshow room di ceramiche e arredobagno mettendomi in gioco giorno per giorno con serietà ed impegno e nella quale oggi rivesto il ruolo di responsabile degli acquisti e delle vendite.